Choc a Monteroni: giovane ingegnere trovato morto nella sua casa a Bologna

Choc a Monteroni: giovane ingegnere trovato morto nella sua casa a Bologna

Probabilmente un malore la causa del decesso

Dramma a Bologna. Nella mattinata di ieri un giovane di Monteroni è stato trovato morto in casa. E nel giro di poche ore la notizia è rimbalzata nella comunità salentina lasciando di stucco l’intero paese. Una tragedia che è stata accolta con sgomento e incredulità, soprattutto tra i tantissimi amici del ragazzo.

Fabio Rizzo, 31 anni, viveva e lavorava a Bologna, dove si era laureato in ingegneria. Al mattino il giovane non si è presentato al lavoro: un’assenza che nel corso delle ore ha allarmato colleghi e collaboratori del suo studio.

E quando anche il tentativo di contattarlo al cellulare, che squillava a vuoto, non è andato a buon fine, gli amici si sono precipitati nell’abitazione del giovane. Dopo l’ennesimo scampanellio al citofono di casa rimasto senza risposta, si sono introdotti nell’appartamento. Il giovane è stato trovato nel letto ed era ormai senza vita. Sul posto sono intervenuti i carabinieri per i rilievi che impone la prassi.

Sulle cause del decesso diranno qualcosa in più gli eventuali accertamenti che saranno disposti. Probabilmente, a stroncare la vita del giovane professionista potrebbe essere stato un malore. Raggiunti a Monteroni dalla terribile notizia, i familiari (genitori e fratello del 31enne) sono partiti alla volta di Bologna. La comunità piange la perdita di un ragazzo speciale: solare, intelligente, pieno di vita. Un giovane in gamba. In poche ore l’affetto, i sentimenti di cordoglio e lo sconforto di tantissimi amici hanno invaso i social e l’intera comunità: una schiera di volti senza parole e rigati soltanto dalle lacrime.