Premio Terre del Negroamaro, celebrata l’uva simbolo del Salento

Una grande festa dedicata al nobile vitigno conclusasi sulle note di Tony Esposito

Due giorni per celebrare l’uva simbolo della terra salentina e del suo rinascimento enologico, il Negroamaro. In scena a Guagnano in provincia di Lecce, il Premio Terre del Negroamaro, l’evento giunto alla XI edizione che valorizza il vitigno autoctono all’interno di una delle aree più vocate alla sua produzione.

La comunicazione del Negroamaro è stata al centro del Talk Show che ha dato il via alla manifestazione nell’anteprima caratterizzata da una Masterclass dedicata ai vini rossi da Negroamaro selezionati da Vinoway e guidata da Davide Gangi, Direttore tecnico del Premio e Presidente di Vinoway Italia e dal campione di Somellerie, Luca Gardini. E proprio al miglior sommelier del Mondo 2010, unitamente al giornalista enologico Marco Sabellico, è stato assegnato il premio alla Cultura del Vino nella serata che ha visto sul palco dell’XI edizione del Premio personaggi di spicco del panorama enologico nazionale.

Appassionati e addetti ai lavori hanno potuto degustare nelle masterclass e ai banchi d’assaggio allestiti nel centro storico della cittadina salentina le tante etichette di Negroamaro messe a disposizione dalle aziende partecipanti unitamente ai piatti della gastronomia locale. Una grande festa dedicata al nobile vitigno conclusasi sulle note di Tony Esposito.

Lascia un Commento