Tragica scoperta, sub rinviene cadavere in mare

Tragica scoperta, sub rinviene cadavere in mare

Si tratta di un cittadino ghanese del quale era stata denunciata la scomparsa

Macabra scoperta nelle acque di Santa Cesarea Terme: un sub, durante una battuta di pesca, ha avvistato il cadavere di un uomo sul fondo del mare, non distante dalla costa, e ha subito avvertito la Guardia Costiera di Otranto che ha inviato sul posto una motovedetta.

Al recupero del corpo, collocato a circa sette metri di profondità, nei pressi della Grotta Gattulla, hanno lavorato anche i sommozzatori dei vigili del fuoco di Taranto: si tratterebbe di un cittadino di nazionalità ghanese, di cui si era denunciata la scomparsa nella giornata di ieri. Ad avvisare le forze dell’ordine della scomparsa dell’uomo il fratello della vittima.

Sul posto del ritrovamento, sono sopraggiunti gli agenti del commissariato di Otranto e i carabinieri della stazione di Poggiardo. Dall’ispezione sul cadavere, effettuata dal medico legale, non sono state rilevate tracce di violenza.

La salma del ragazzo, su disposizione del magistrato di turno, è stata trasferita presso la camera mortuaria dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. Nei prossimi giorni sarà disposta l’autopsia per accertare le cause del decesso.