Giorno della Memoria: “Rinascere in Puglia”

Giorno della Memoria: “Rinascere in Puglia”

Film documentario e workshop per studenti

La prima assoluta del film-documentario israeliano “Rinascere in Puglia”: è la proposta inedita del Consiglio regionale per diffondere tra gli studenti la conoscenza del ruolo importante del territorio pugliese nell’accoglienza dei reduci dai campi di sterminio e delle famiglie ebraiche europee, prima del loro trasferimento in Palestina dopo la seconda guerra mondiale.

Da domani, sabato 21 gennaio, a fine mese, nei cinema e teatri di otto comuni pugliesi saranno in programma workshop per gli studenti delle scuole medie e superiori, che al termine delle proiezioni avranno l’opportunità di intervenire sui temi. L’iniziativa è a cura del Servizio Biblioteca e comunicazione istituzionale del Consiglio regionale della Puglia, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico regionale della Puglia, l’IPSAIC, FARM Comunicazione e le otto Amministrazioni comunali.
Il film, realizzato in Israele nel 2015 per la regia di Yael Katzir e la sceneggiatura di Gady Castel, è una testimonianza di come anche un evento drammatico come la Shoah possa avere aspetti positivi, legati alla solidarietà, alla fratellanza e alla Puglia. Racconta infatti la storia di tre donne israeliane, nate nel campo profughi di Leuca nell’immediato dopoguerra, tra il 1946 e il 1947. È anche la storia di chi si è salvato dai lager nazisti e ha cercato di continuare a vivere, credere nel futuro, costruire una nuova nazione. Il film valorizza il ruolo della Puglia, il calore e i valori umani dei pugliesi, che hanno permesso a tante persone vissute nel terrore di ritrovare una vita normale.
A tutti i workshop interverranno storici, studiosi e testimoni, che si alterneranno nel confronto con gli studenti e risponderanno alle loro domande: il direttore dell’IPSAIC Vito Antonio Leuzzi, con i ricercatori Raffaele Pellegrino e Aldo Muciaccia, i docenti Fabrizio Lelli e Giuseppe Cuscito dell’Università del Salento e della Sapienza di Roma, il regista Gady Castel, l’ex profuga Shuni Lifshitz, il giornalista Costantino Foschini e rappresentanti di Amnesty International.
l calendario dei workshop prevede appuntamenti (tutti alle 9,30) sabato 21 gennaio a Bari (Multisala Galleria), lunedì 23 a Nardò (Teatro comunale), martedì 24 a Ginosa (Cinema Metropolitan), mercoledì 25 a Trani (Cinema Impero), giovedì 26 a Foggia (Teatro Giordano), sabato 28 a Francavilla Fontana (Teatro Italia), lunedì 30 a Bitonto (Teatro Traetta) e martedì 31 gennaio a Galatina (Teatro Cavallino Bianco).