L’azione di contrasto allo spaccio e all’assunzione di sostanze stupefacenti condotta dai carabinieri nei giorni scorsi ha portato a due arresti e ad altrettante denunce, oltre che alla segnalazione alla Prefettura di sette giovani per uso non terapeutico di droga, nell’hinterland di Casarano.

In carcere è finito Enrico Gallucci, 40enne, che a seguito della perquisizione personale e domiciliare condotta dai militari del Nor – sezione operativa della compagnia di Lecce, a Cavallino, è stato trovato in possesso di 18 grammi di eroina, distribuiti in diversi involucri di cellophane, di un bilancino di precisione e di materiale per il confezionamento.

Ai domiciliari, per lo stesso reato, è invece finito Alessio Serratì, 27enne di Trepuzzi, dopo il controllo eseguito nei suoi riguardi dai carabinieri della stazione locale col supporto di unità cinofile di Modugno, nel corso del quale sono stati rinvenuti un chilo e 600 grammi di marijuana, 35 grammi di hashish e 11 grammi di cocaina, suddivisi in dosi. La droga è stata sequestrata con due bilancini di precisione e altro materiale ritenuto utile all’attività illecita.

Per altri due giovani è invece scattata la denuncia: di un 28enne, per la detenzione di una bustina dove c’erano 5,8 grammi di eroina, finita nelle mani dei militari con una bilancia elettrica e materiale per il confezionamento, e di un 19enne sorpreso mentre cedeva sostanza stupefacente nei pressi dei giardini pubblici a Casarano, e che addosso aveva tre involucri con complessivi sei grammi di marijuana.