Arrestato dopo un furto rischia il linciaggio da parte dei cittadini

Arrestato dopo un furto rischia il linciaggio da parte dei cittadini

Operazione dei Carabinieri, fermato un 22enne ferito nella fuga sui tetti

Ha rischiato il linciaggio da parte di un centinaio di cittadini radunatisi per strada dopo che insieme ad alcuni complici ha tentato di mettere a segno un furto in una abitazione: è accaduto a Strudà, frazione di Vernole, in provincia di Lecce. Un cittadino di origine serba, D. M., 22 anni, senza fissa dimora, è stato arrestato ieri sera dai carabinieri intervenuti sul posto a seguito di una segnalazione al 112. Tra i dettagli forniti dalla telefonata la presenza di una automobile sospetta già vista a Caprarica di Lecce, Calimera e Vernole, in occasione di altri furti in abitazione. Così i militari di Vernole, insieme a un militare in servizio nella Compagnia di San Vito dei Normanni (Brindisi) presente casualmente, hanno sorpreso quattro uomini che uscivano da una casa di via Oronzo Reale a Strudà.

Ad attenderli per strada un 5° complice a bordo di una Alfa romeo Giulietta con targa rubata a Catanzaro. L’uomo in auto è fuggito mentre gli altri quattro sono scappati a piedi sui tetti delle abitazioni circostanti. A seguito delle ricerche condotte dai carabinieri giunti anche da Melendugno, Lizzanello, Calimera, Lecce, il giovane è stato sorpreso e bloccato dai carabinieri nel giardino di una abitazione. All’esterno ad attenderlo c’erano un centinaio di cittadini inferociti nei suoi confronti. Tuttavia i carabinieri sono riusciti senza difficoltà a farlo entrare nella vettura di servizio. Il giovane durante la fuga sui tetti ha riportato alcune ferite medicate in ospedale. Quindi è stato arrestato.