Il Lecce manda ko il Verona: giallorossi al quarto posto

Il Lecce manda ko il Verona: giallorossi al quarto posto

Al “Via del Mare” finisce 2-1. A segno La Mantia e Lucioni

Il Lecce resta agganciato al Pescara grazie all’effetto Via del Mare. I giallorossi allungano a sette la striscia di gare interne senza sconfitte grazie al 2-1 sul Verona. La prima grande occasione la costruiscono gli ospiti con Lee che premia la sovrapposizione sulla destra di Almici. L’esterno ricama all’indietro per Laribi, destro ribattuto poi Vigorito blocca il tentativo dal limite di Faraoni. Immediata la risposta dei pugliesi, bravo Silvestri a chiudere lo specchio sullo stacco di La Mantia. Di testa, la prende sempre lui. Si inserisce benissimo da dietro al 34′ su cross teso da sinistra, Vitale si distrae, La Mantia no e senza nemmeno saltare cambia la partita di testa, con il suo decimo gol in stagione. Chiede un rigore il Verona, trattenuta di Tachsidis su Dawidowicz, l’arbitro fin troppo severo espelle Grosso. Prova subito a squillare il Verona a inizio ripresa, ma è alto il colpo di testa di Pazzini. E’ invece precisissimo quello di Lucioni, rimasto in B dopo aver rifiutato in estate l’offerta del Sassuolo, sulla punizione di Petriccione. Non segnava dal 23 dicembre il difensore ternano, che spegne le speranze del Verona, mai vittorioso al Via del Mare dal 2-0 del 7 novembre 1998 (2-0 in Serie B con i gol di Italiano e Guidoni). Nel recupero, Laribi può solo accorciare le distanze con la complicità di Vigorito.