Procedono ininterrottamente i servizi finalizzati alla prevenzione ed alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti svolti quotidianamente dai Carabinieri del Comando Provinciale di Lecce. È stato proprio questo il contesto in cui, nel pomeriggio di ieri, i militari della Stazione di Melendugno hanno arrestato nella flagranza di reato un giovane 24enne del posto poiché ritenuto presunto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso di specifico servizio, infatti, i militari hanno proceduto al controllo del giovane che, alla vista della “gazzella” dell’Arma, ha assunto un atteggiamento che ha destato l’attenzione dei militari. I Carabinieri hanno quindi approfondito i controlli, proceduto alla sua identificazione ed immediata perquisizione personale, nel corso della quale, il giovane è stato trovato in possesso di gr. 50 circa di sostanza presumibilmente stupefacente del tipo “hashish”. Le operazioni di polizia sono state quindi estese anche al domicilio del prevenuto dove, i militari hanno rinvenuto, occultata nella camera da letto all’interno di uno zainetto, altra sostanza presumibilmente stupefacente tra cui 560 gr. circa di “hashish”, oltre 800 gr. di “marijuana”, 2 grammi di cocaina ed un bilancino di precisione. Il tutto è stato sottoposto a sequestro. Al termine delle operazioni di polizia, il giovane è stato quindi arrestato e, come disposto dal P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce che conduce le indagini, condotto presso la Casa Circondariale Borgo San Nicola di Lecce.