Continua senza sosta l’attività preventiva e repressiva svolta dai Carabinieri della Compagnia di Casarano, volta a contrastare l’attività illecita di spaccio e consumo di sostanze stupefacenti. In tale contesto, nel pomeriggio di ieri, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile del luogo, hanno tratto in arresto in flagranza di reato, un uomo originario del posto, per presunta violazione della legge sugli stupefacenti. L’attività info-investigativa condotta dai Carabinieri ha permesso di scoprire una presunta intensa attività che l’uomo avrebbe messo in atto direttamente dalla propria abitazione, creando un vero e proprio “market” degli stupefacenti nel centro cittadino. In particolare, a seguito di una perquisizione domiciliare eseguita dai militari dell’Arma, sono state rinvenute numerose dosi di sostanza presumibilmente stupefacente, già confezionate e pronte per lo spaccio per un totale di 120 grammi circa tra cocaina, hashish e marijuana. Unitamente allo stupefacente vi era: la somma di 8000 euro, in contanti, un bilancino di precisione, del nastro isolante, una macchina per il sottovuoto e altro materiale, verosimilmente connesso all’attività posta in essere dal soggetto. Il tutto era ben occultato all’interno di una stanza adibita a sgabuzzino. L’uomo è stato tratto in arresto e, al termine delle operazioni, su disposizione del P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce, che conduce le indagini, è stato sottoposto alla misura cautelare personale degli arresti domiciliari.