«I risultati raggiunti, che ci vedono come esempio nazionale nella campagna di vaccinazione tra i ragazzi e le ragazze, è  l’evidente dimostrazione della perfetta sinergia tra il mondo scolastico e il Dipartimento di Salute.  Ancora una volta la macchina organizzativa è stata all’altezza delle necessità del momento e le famiglie hanno risposto con grande responsabilità».

Lo ha dichiarato l’assessore all’istruzione della Regione Puglia Sebastiano Leo,  intervenuto ieri, con il direttore Alberto Fedele e il dirigente Usp Lecce Vincenzo Melilli, presso il temporaneo hub vaccinale notturno predisposto nel Museo Castromediano di Lecce, per la vaccinazione dei ragazzi appartenenti alla fascia 12/19 anni.

«Per venire incontro ad esigenze lavorative delle famiglie, e scolastiche dei ragazzi – ha continuato Leo -questa iniziativa conferma la piena disponibilità della Regione e dei Dipartimenti di Salute a quanti vogliano sottoporsi al vaccino. La pandemia registra ancora numeri alti, ma le vaccinazioni tra i ragazzi  permettono loro di avere uno scudo di protezione.  La salute è al primo posto, al pari con il diritto allo studio e ai rapporti umani,  cerchiamo allora di proteggere tutti con il vaccino per poter tornare presto a una quasi totale normalità».