Se l’è cavata solo con un grande spavento, qualche ferita e qualche contusione la donna che questa mattina a bordo della suo Suv è precipitata dentro un vano interrato dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove vengono stoccate le scorie del polo oncologico, a ridosso di un’area parcheggio. Forse a causa di una manovra errata, la donna, un medico di 53 anni di Racale in servizio nello stesso ospedale, ha invaso prima un marciapiede, impattando poi contro un muretto, sfondando la copertura in lamiera che delimita sull’asfalto la protezione del vano interrato e precipitandovi all’interno.

Un volo di tre metri che per fortuna non ha avuto conseguenze gravi per la donna comunque, portata al pronto soccorso per accertamenti. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, agenti della Polizia locale e della Questura.