Ha offeso ripetutamente sui social il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, non solo nell’ambito lavorativo, ma anche in quello privato. I carabinieri del Ros hanno perquisito la casa di un 46enne salentino, residente in provincia di Lecce, a cui sono contestati i reati di offesa all’onore e al prestigio del Capo dello Stato. L’uomo era attivo principalmente su Twitter. Sequestrati i computer e gli apparecchi dell’uomo.