I carabinieri di Lecce insieme al nucleo ispettorato del lavoro, nel mese di febbraio hanno effettuato un totale di 89 ispezioni, ed esaminato 184 posizioni lavorative, riferite ad altrettanti dipendenti. Hanno trovato 43 persone assolutamente in nero, per altre ci sono ancora verifiche in corso.

Molti i settori controllati, dall’edilizia a quello tessile, dalle case di cura, ai pub, sale giochi, allevamenti; le ispezioni hanno interessato il capoluogo e buona parte della provincia. Notificate complessivamente 62 sanzioni amministrative per un totale di oltre 200mila euro, relative alla maxisanzione per lavoro nero. Contestate anche ammende per oltre 160mila euro per violazione delle disposizioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro: omessa sorveglianza sanitaria, mancati dispositivi di sicurezza, mancata formazione o ditte non in regola con gli adempimenti previdenziali.