Veliero si incaglia sugli scogli: trasportava 18 migranti che sono fuggiti a piedi

Veliero si incaglia sugli scogli: trasportava 18 migranti che sono fuggiti a piedi

Arrestato lo scafista di origini turche

A Santa Cesarea Terme, nella notte, un veliero con a bordo circa 18 migranti si è incagliato sugli scogli, I passeggeri verosimilmente di nazionalità curda, dopo l’incidente si sono dileguati a piedi. Sul posto sono intervenuti i militari della Compagnia Carabinieri di Maglie e del dispositivo che stava svolgendo un servizio antidroga in una nota discoteca del posto, che hanno bloccato due persone, un curdo e un turco di 44 anni: quest’ultimo è stato identificato come lo scafista del natante e arrestato.

L’uomo è stato bloccato mentre, appena sbarcato da un tender, con il quale aveva abbandonato il veliero, stava tentando la fuga. Addosso aveva 900 euro, probabilmente parte del compenso per il viaggio (il grosso della somma sarà in mano agli organizzatori). A indicarlo come traghettatore è stato il migrante curdo iracheno fermato dai militari.

Poco fa la Capitaneria di Porto ha rintracciato 6 persone verosimilmente curde, tra cui 1 donna e 2 minori, che saranno sentiti in merito. Nel frattempo sono scattate le ricerche: si temono dispersi in mare. All’appello mancherebbero diverse persone (dieci su diciotto totali) che hanno affrontato la traversata, partendo probabilmente dalla costa turca.