Famiglia povera in una casa a rischio crollo: i concittadini la ristrutturano gratuitamente

Famiglia povera in una casa a rischio crollo: i concittadini la ristrutturano gratuitamente

Artigiani, imprenditori e negozianti hanno reso vivibile l’abitazione

A Melendugno i cittadini insieme all’amministrazione comunale sono a lavoro per ristrutturare la casa di una famiglia disagiata. Una mamma anziana allettata e tre figli maggiorenni disoccupati e con problemi di salute da anni vivono in una casa fatiscente tra umido e il solaio puntellato perché a rischio crollo. L’abitazione, alla periferia del paese, non ha neanche il riscaldamento, l’unica fonte di calore è un camino che si trova in cucina, il resto delle stanze è gelido.

Le finestre sono rotte e l’impianto elettrico non è a norma. L’assistente sociale e il comandante della polizia locale hanno segnalato la situazione di grande disagio e povertà all’amministrazione comunale che con la solidarietà di tanti cittadini, imprenditori e negozianti sta provvedendo a rendere quella casa vivibile. L’assessore ai Lavori Pubblici, Giancarlo Galati sta coordinando le opere.

Sono a lavori diverse ditte locali che stanno prestando tutte gratuitamente il loro operato, anche i negozianti stanno mettendo a disposizione il materiale elettrico e idraulico necessario per il rifacimento degli impianti. Muratori, elettricisti, idraulici e commercianti non si sono tirati indietro. Entro la befana questa famiglia avrà la casa ristrutturata e finalmente un tetto che non rischia di crollare.

“Stiamo provvedendo a mettere in sicurezza l’immobile – spiega l’assessore Galati – con il rifacimento del solaio e la pulizia delle pareti, stiamo realizzando un nuovo bagno, e impianti a norma. Faremo anche un nuovo piano cottura. C’è la collaborazione di tante ditte e di tante persone. Si sta lavorando alacremente per terminare tutto entro la befana”.