Tap, Emiliano attacca M5S: «Sono carichi a chiacchiere»

Tap, Emiliano attacca M5S: «Sono carichi a chiacchiere»

Convocando il sindaco di Melendugno hanno calpestato la Costituzione

“Io sono stato eletto sindaco di Bari per abbattere Punta Perotti, per bonificare la Fibronit, per bonificare il gasometro, per bonificare la spiaggia di Torre Quetta e c’erano molti problemi per fare queste cose. Ci sono ancora delle cause legate a queste azioni di Governo, ma ho detto una cosa e l’ho fatta, non sono un carico a chiacchiere come questa gente qui. Sono personaggi insopportabili, perché si arrampicano sugli specchi. Ho cercato in tutti i modi di trovare un dialogo con loro su Ilva e Tap, di contro non mi hanno mai portato dal Presidente del Consiglio”. E’ quanto dichiarato dal presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, riferendosi al M5S. “Rassegnarsi è un verbo che la Regione Puglia non conosce”, ha aggiunto Emiliano. “Noi combatteremo fino alla fine per cercare di limitare il danno e il M5S deve darci una mano, non può liquidare tutto perché adesso con le lobby del gas ci parlano loro anziché Renzi e Calenda”.