Operazione “Green Bay”: in manette 17 spacciatori

La Polizia di Stato è riuscita ad incastrare i fornitori della movida

Sono diciassette gli arrestati, nell’ambito di un’operazione della Squadra mobile di Lecce e Servizio centrale operativo della polizia, ribattezzata “Green Bay”, è focalizzata sulla zona di Gallipoli, soprattutto in zona Baia Verde.

L’operazione antidroga, nelle zone della movida estiva, si è svolta con l’impiego di operatori sotto copertura e il ricorso all’istituto dell’arresto ritardato. In questo modo, si è potuta documentare la continuità dell’attività illecita.

Sono tutti stranieri gli uomini finiti in manette, nell’ambito di un’inchiesta coordinata dalla Procura della Repubblica e con il supporto della Direzione centrale per i servizi antidroga e del Commissariato di Gallipoli.

E’ la seconda offensiva, dopo quella messa in atto dai carabinieri della compagnia di Gallipoli (operazione “Var Bay”), che prima di ferragosto aveva condotto a sette arresti, proprio per dare una risposta celere a un problema che ogni anno affligge la costa gallipolina, quello dello spaccio di ogni tipo di stupefacente, soprattutto dove si concentrano i più noti locali notturni.