Notte della Taranta: maestro Mirò ballerà la pizzica al Concertone

Notte della Taranta: maestro Mirò ballerà la pizzica al Concertone

Sul palco di Melpignano sorge sole di luminarie, migliaia lampadine

Sulle note del brano ‘Dici ca nu me voi cà su piccinna’, Andrea Mirò, maestro concertatore della 21^ edizione della Notte della Taranta, sta imparando a ballare la pizzica, danza in cui si esibirà al Concertone del 25 agosto a Melpignano dove dirigerà l’Orchestra popolare e canterà un brano della tradizione salentina.

Intanto, mentre Mirò nel centro polivalente di Zollino sta provando anche con i primi ospiti internazionali giunti in Salento, sul mega palco allestito per il Concertone a Melpignano (Lecce) sta sorgendo il grande sole fatto di luminarie.

L’idea di quest’anno, sottolineano gli organizzatori, è raccontare il Salento attraverso il tema del paesaggio per trasmettere le suggestioni di questa terra. La scenografia, firmata da ‘Mariano Light’, porterà sul palco anche i ricami delle nonne e delle mamme salentine, il tamburello con i suoi sonagli, e i rosoni delle bellissime chiese di questa terra. La struttura è alta 18 metri e larga nove. Per realizzare la scenografia sono state impiegate oltre 14 mila lampade a led e 38 mila lampade Rgb. Oltre al grande sole, sul palco ci sarà una passerella centrale, bianca come le case del Salento.