Alla riscoperta della cultura dell’extravergine: successo per ABC Olio

Scenario della seconda edizione il borgo di Acaya

È stata una festa della Repubblica diversa, all’insegna delle tradizioni di Puglia, quella di quanti hanno visitato il borgo di Acaya, nel Salento, in occasione della seconda edizione di “ABC Olio: tra passato e futuro”, l’evento organizzato da Buonaterra – Movimento Turismo dell’Olio Puglia per la riscoperta della cultura dell’extravergine e del turismo legato all’ulivo in Puglia.

Ad accogliere il pubblico, a cui si è rivolta per la prima volta la manifestazione realizzata nell’ambito delle attività finanziate con il Patto per la Puglia 2014-2020 dall’Assessorato all’industria turistica e culturale, una mostra-mercato in cui i visitatori hanno potuto degustare e acquistare gli extravergine e i prodotti tipici dei soci di Buonaterra. Un’occasione per imparare a conoscere la ricchezza e la varietà degli EVO pugliesi anche attraverso il “Gioco dei Sensi” – provando a riconoscere i sentori predominanti che caratterizzano le diverse cultivar regionali – o il quiz abbinato al film-documentario del regista Carlos Solito, ma anche scoprire la storia del borgo fortificato, visitando il castello e la mostra permanente “Roca nel Mediterraneo. L’età del Bronzo e del Ferro”.

Appassionato e partecipato il workshop che ha visto operatori del settore e rappresentanti delle istituzioni dibattere sulle possibilità di sviluppo future legate alla cultura dell’ulivo in Puglia.