Mafia: dal Csm solidarietà a pm che Scu vuole ‘colpire’

Mafia: dal Csm solidarietà a pm che Scu vuole ‘colpire’

E’ il titolare dell’inchiesta che ieri ha portato a 12 arresti

Dal Csm arriva sostegno al pm della Dda di Lecce Alberto Santacatterina, titolare dell’indagine che ieri ha portato a 12 arresti di presunti affiliati alla Sacra Corona Unita e che l’organizzazione voleva “colpire”, come emerso dagli atti della stessa inchiesta.

«Ritengo che il Csm debba manifestare attenzione e solidarietà verso un magistrato che, come tanti altri colleghi che lavorano in molti distretti interessati da analoghi pericolosi fenomeni di criminalità, svolge la sua attività con serietà e dedizione, adempiendo ai propri doveri in silenzio, ben sapendo di mettere quotidianamente a rischio la vita e l’incolumità fisica propria e dei propri collaboratori» ha detto il consigliere togato Ercole Aprile.

E a nome di tutto il plenum il vice presidente Giovanni Legnini ha espresso “sostegno pieno” al pm di Lecce e agli altri “magistrati che rischiano quotidianamente la vita per assicurare la corretta amministrazione della giustizia”.