Gasdotto Tap, 150 manifestanti bloccano le betoniere dirette al cantiere

Gasdotto Tap, 150 manifestanti bloccano le betoniere dirette al cantiere

Dopo alcune ore di blocco, gli operai sono stati costretti alla marcia indietro

Un gruppo di circa 150 attivisti ‘No Tap’ ha bloccato dalle 17 di ieri per alcune ore il transito di due betoniere dirette al cantiere di San Basilio dove sono in corso i lavori di realizzazione del gasdotto ad opera del consorzio Tap. I manifestanti sono comparsi all’improvviso sulla strada che collega Melendugno alla marina di San Foca, impedendo ai mezzi e al servizio di scorta della polizia qualsiasi movimento. Il blocco è terminato alle 20.15 quando le due betoniere hanno fatto retromarcia tornando in sede. Non si registrano feriti.

Secondo quanto riferito dalla Questura di Lecce, «le forze di polizia presenti sul posto hanno garantito che la situazione non degenerasse, con atti inconsulti da parte di chicchessia, frapponendosi senza alcuna azione coattiva tra i mezzi di cantiere ed i rispettivi conducenti e gli attivisti, procedendo a riprendere questi ultimi con le videoriprese effettuate costantemente in ogni fase dal personale della Polizia Scientifica presente sul posto».