Per il Lecce un pari che sta stretto contro la Paganese

La squadra di Liverani sbatte contro Gomis e il palo

Il palo e la parata dell’ex Gomis negano il successo ad un Lecce poco lucido nel creare vere e proprie occasioni da rete. La Paganese, invece, ha accarezzato il sogno di un successo tra le mura amiche ed il pari finale serve comunque a muovere una classifica sempre asfittica. Il tecnico Liverani, dopo il turno di pausa, riparte dal 4-3-1-2 con Torromini e Di Piazza in avanti e nuova fiducia per Mancosu esterno sinistro. Per Favo, invece, il classico 4-3-3 con Scarpa al fianco di Talamo e Cesaretti. Ed è proprio sull’asse di questi ultimi due che arriva il gol del vantaggio di casa dopo soli 6 minuti di gioco: Talamo s’invola sulla corsia di sinistra e dal fondo crossa rasoterra per Cesaretti che a porta vuota non può far altro che siglare il gol del vantaggio.

Replica giallorossa al 13’ quando Ciancio è caparbio nel vincere un paio di rimpalli dal limite sino alla conclusione finale potente ma a lato. 19 minuti ed è ancora Lecce con Torromino, dopo una bella azione corale, a calciare dal limite ma Gomis respinge con i pugni la conclusione. Al 22’ è Armellino a ciccare il pallone nel cuore dell’area di rigore dopo un servizio perfetto di Lepore da destra. E’ sempre il capitano e numero 10 giallorosso, cinque minuti più tardi a provare la soluzione a giro da destra ma la sfera è alta. Al 32’ è su corner che il Lecce, in controllo assoluto del match, sf iorano il pari grazie a Bacalo che tocca la palla rischiando l’autogol sventato da Gomis in tuffo.

La prima frazione di gioco si chiude qui ma la Paganese risale dagli spogliatoi subito con l’occasione per il raddoppio: neanche 30’’ di gioco e Talamo si ritrova a tu per tu con Perucchini ma la sua conclusione è violenta ma alta. Il Lecce allora si riorganizza e passato il pericolo ricomincia a premere sulla difesa di casa come al 53’ quando da una punizione sulla trequarti arriva il pallone al centro con il colpo di testa di Mancosu parato da Gomis. I padroni di casa agiscono solo in contropiede ed in azioni di allegerimento ma scoccato il 59’ arriva il pari ospite: corner con il contagiri di Arrigoni ed Armellino di testa batte Gomis. Troppa l ibertà per il centrocampista giallorosso abile e a sfruttarla al meglio nelle maglie della difesa di casa. La Paganese si riorganizza in fretta ed al 67’ sfiora nuovamente il vantaggio: Ngamba serve Cesaretti dopo una lunga corsa e solo davanti a Perucchini si fa respingere il tiro a botta sicura. Ancora padroni di casa al 73’ sempre con Ngamba che calcia da lontano ma Perucchini salva a terra. Ma è al 94’ che il Lecce ha l’occasione d’oro per trovare il successo finale: cross perfetto per Di Piazza che a botta sicura si coordina e calcia potente ma Gomis respinge d’istinto sul palo una conclusione perfetta dell’attaccante giallorosso. Sul palo si fermano anche le speranze della squadra di Liverani di allungare in graduatoria in vetta alla classifica. Domenica si torna al Via del Mare per l ’ultima del girone d’andata contro il Monopoli.