Cadavere di una donna 80enne ritrovato sulla spiaggia

Cadavere di una donna 80enne ritrovato sulla spiaggia

La vittima amava nuotare ed è scivolata prima di tuffarsi in acqua

E’ scivolata sugli scogli di Torre Vado mentre stava per tuffarsi per il consueto bagno serale: è morta così un’ottantenne di Torre Vado (la marina di Morciano di Leuca), il cui cadavere è stato trovato all’alba dalla guardia costiera. Sul viso i segni evidenti delle lesioni provocate dalla caduta, che non le hanno lasciato scampo. La disgrazia è stata scoperta di buon mattino ma con tutta probabilità è avvenuta nella serata del 31 agosto, considerato che la donna – come hanno confermato i parenti – era solita recarsi in spiaggia nel tardo pomeriggio e fare lunghe nuotate.

La signora viveva da sola a Torre Vado e godeva di buone condizioni di salute: i familiari l’avevano vista per l’ultima volta 24 ore prima. Stando a quanto hanno ricostruito i carabinieri della compagnia di Tricase e gli agenti della Capitaneria di porto,la donna si è recata in spiaggia con la sua auto, indossava il costume e un paio di scarpette da mare, con sé aveva anche le pinne, che utilizzava abitualmente quando faceva il bagno. Sul luogo in cui è stato trovato il corpo è intervenuta anche un’ambulanza del 118, i cui medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

La salma è a disposizione del magistrato di turno, che dovrà stabilire se sia necessario effettuare l’autopsia. Al momento sembra esclusa l’ipotesi di una morte violenta e si propende per l’incidente ma resta da stabilire se la donna sia scivolata mentre stava scendendo dalla scogliera per tuffarsi oppure se sia caduta a causa di un malore, che potrebbe averla colta prima di fare il bagno.